Se volete vestiti ordinati e puliti, ecco i segreti per stirare bene e senza sforzi. Siamo sicuri che non sia proprio l’attività casalinga preferita da molte, ma seguendo alcuni consigli pratici sarà possibile ottimizzare il tempo da passare davanti l’asse da stiro ed ottenere risultati davvero impeccabili. Di cosa stiamo parlando esattamente?

1. Prima ancora di impugnare il ferro da stiro dovete sapere che, per avere abiti assolutamente perfetti da indossare, è di fondamentale importanza l’asciugatura stessa. Spesso infatti ci capita di stendere il bucato in maniera frettolosa e poco attenta, il che si traduce in abiti e biancheria sgualcita e dall’aspetto orrido. É importante quindi che stendiate i panni con attenzione e cura: prima di appenderli allo stendino, tirateli ed usate i palmi delle mani come se voleste stirarli. Questo vi aiuterà ad avere un bucato meno sgualcito e più facile da stirare. Attenzione anche a dove decidete di appendere le mollette, perché spesso i segni che lasciano sono ben visibili sui capi d’abbigliamento che indossiamo: scegliete quindi di attaccarle lungo le cuciture dei pantaloni oppure sotto la zona ascelle delle magliette, così da evitare qualunque segno.

2. Per stirare bene e senza sforzi è molto importante avere la giusta asse da stiro. Può sembrare banale, ma non lo è, tenendo conto che raramente si presta attenzione alla scelta della tavola che si va ad acquistare. Un asse ideale deve essere anzitutto regolabile in altezza, perché ogni donna è diversa dall’altra ed ha bisogno di una condizione ottimale per poter rimanere ore in piedi a stirare senza dover rischiare posture sbagliate e mal di schiena lancinanti. Inoltre, la tavola da stiro deve essere del giusto peso, di circa 5 chilogrammi: se fosse troppo leggera, finirebbe con l’essere instabile e cappottarsi su se stessa. Se invece fosse troppo pesante, sarebbe difficile spostarla a seconda delle proprie esigenze.

3. A proposito di tavola di stiro, occhio anche alla scelta del copriasse, che non deve essere assolutamente lasciata al caso (come spesso succede). Questo deve infatti aderire perfettamente al vostro asse, senza provocare la minima piega, che potrebbe compromettere l’intera stiratura, causando delle pieghe anche ai vostri abiti. Attenzione anche alla qualità del copriasse che sceglierete perché questo, trovandosi spesso a contatto con il calore, deve essere ben resistente alle alte temperature. Se proprio siete delle patite della pulizia e dell’ordine, allora vi consigliamo di controllare che il copriasse sia lavabile in lavatrice.

3. Il copriasse? Non è secondario. È importante che aderisca perfettamente: no alle grinze che ne provocheranno altrettante al capo stirato. Va in oltre scelto resistente alle alte temperature: sarà più longevo. Infine, prima di acquistarlo controllate anche che sia lavabile in lavatrice.

4. Qualche altro consiglio utile per stirare alla perfezione qualunque capo d’abbigliamento? Attenzione alle macchie sugli abiti, perché passarci sopra il ferro ad alta temperatura significa praticamente fissare lo sporco nella trama del tessuto e renderlo irremovibile. Dovete ricordarvi anche di stare attenti a capi delicati come pizzi o sintetici particolari,che vanno assolutamente stirati al rovescio per evitare che il ferro caldo si attacchi al tessuto e lo danneggi in maniera irrimediabile. Lo stesso vale per le stampe delle felpe, ad esempio, da stirare con un panno morbido sopra o direttamente al rovescio.

L’articolo 4 SEGRETI PER STIRARE BENE E SENZA SFORZI sembra essere il primo su Casalandia.

Print Friendly, PDF & Email

Approfondisci alla Fonte Articolo :

http://www.casalandia.it/4-segreti-stirare-bene-senza-sforzi/