Se le vostre stoviglie stanno lentamente perdendo colore e diventando opache, ecco come non rovinare piatti e bicchieri durante i lavaggi seguendo qualche piccolo accorgimento. Per evitare di rigare e rovinare le nostre stoviglie infatti, basta soltanto essere attenti quando le maneggiamo nel lavandino della cucina o, meglio ancora, quando decidiamo di riporle nello scolapiatti.

Fare attenzione alle posate

Inutile precisare che, tra tutte le posate, i coltelli sono quelli più pericolosi per i vostri piatti. Spesso, per essere veloci nello sparecchiare e riporre tutto nel lavandino, si finisce col mescolare posate e piatti, che rischiano così di essere rigati in maniera del tutto irreparabile. Un altro errore che spesso si commette è quello di grattare via i residui del cibo dal piatto utilizzando le forchette: una pratica che dovete assolutamente dimenticare se non volete danneggiare i vostri piatti, tenendo conto che le posate in argento sono quelle che più rovinano le stoviglie, essendo particolarmente appuntite e taglienti.

Usare bene la lavastoviglie

La lavastoviglie è senza dubbio un elettrodomestico fantastico nell’economia casalinga ma quello che molti non sanno è che, se non usata nel modo corretto, può provocare danni piuttosto gravi alle nostre stoviglie. Quando preparate il carico prima di avviare il lavaggio, dovete stare ben attenti a dove posizionate piatti e bicchieri. Ricordatevi allora che le asticelle tese verso l’alto servono per bloccare le stoviglie mentre l’elettrodomestico è in azione e non per infilarci i bicchieri! Per quanto vi sembri comodo, dovete sapere che le asticelle lentamente rigano e logorano le pareti interne dei vostri bicchieri, fino a renderli inutilizzabili. Se volete avere cura delle stoviglie con cui mangiate e bevete, allora vi consigliamo di caricare in modo corretto la vostra lavastoviglie.

Riporre correttamente

Spesso non ci pensiamo, ma le stoviglie possono rovinarsi anche dopo essere state lavate, proprio mentre cerchiamo di rimetterle a posto nei pensili della cucina. Per non perdere tempo, abbiamo tutti l’abitudine di impilare le stoviglie una sull’altra, sottoponendo quelle più in basso ad un carico eccessivo e costringendole a rigarsi per lo sfregamento. Come non rovinare piatti e bicchieri allora? Ci vogliono tempo e pazienza, ma una soluzione è possibile: per i piatti, basta inserire separatori di gomma tra uno e l’altro. Mentre i bicchieri andrebbero sempre sistemati singolarmente, così da evitare qualunque rischio di frattura o sfregamento.

Attenzione ai bicchieri

I bicchieri sono sicuramente gli elementi più fragili nella famiglia delle stoviglie. Dovete quindi stare ben attenti non soltanto quando li lavate, sia a mano sia nella lavastoviglie, ma anche quando li riponete nei mobili della cucina. State ben attenti a non mettere i bicchieri a testa in giù perchè il bordo è la parte più fragile e, se maneggiata male, rischia di rompersi e mandare in frantumi l’intero bicchiere.

Evitare il prelavaggio prima della lavastoviglie

Se avete deciso di usare la lavastoviglie, non dovete lavare i piatti prima di metterli nel carrello ed avviare il lavaggio. Non si tratta solo di una perdita di tempo, ma anche di un’abitudine dannosa per le vostre stoviglie. I detersivi per lavastoviglie hanno oramai un potere pulente spropositato, tanto da risultare efficaci anche sullo sporco più ostinato: questo significa che se non trovano nulla da pulire, perchè voi avete già lavato i piatti in precedenza, allora attaccano direttamente lo smalto delle stoviglie, rischiando così di corroderlo. Ricordate quindi che è importante togliere i residui di cibo e magari eliminare l’unto dal piatto con una salvietta di carta, ma non lavate mai nulla a fondo prima di riporlo nella lavastoviglie.

L’articolo COME NON ROVINARE PIATTI E BICCHIERI sembra essere il primo su Casalandia.

Print Friendly, PDF & Email

Approfondisci alla Fonte Articolo :

http://www.casalandia.it/come-non-rovinare-piatti-bicchieri/